Ephemeral Beauty

Ephemeral Beauty

26 Ottobre 2018 – 16 Novembre 2018

Dal 26 ottobre al 16 novembre 2018 approda in via Palazzuolo Ephemeral Beauty, la mostra tributo di Mr. Wany che racconta la cultura hip hop e lo style writing, un omaggio a coloro che hanno esportato il movimento della subway newyorkese nel mondo intero.
L’opera scelta come manifesto della mostra rappresenta una farfalla con le ali ricoperte dagli storici lettering con i quali i maestri del writing newyorkese, i pionieri dello stile, hanno tappezzato le metropolitane della città. La farfalla è scelta come espressione di una ricerca che riflette sulla caducità dell’arte urbana: l’animale è in volo, libero e bellissimo, ma destinato a vivere solo tre giorni, dunque effimero e sfuggevole. Le opere che si trovano in strada, infatti, vivono solo nel momento della loro realizzazione, per essere abbandonate subito dopo al loro destino, a ciò che la strada ha in serbo per loro.

Le foto pubblicate nei libri ‘Subway Art’ e ‘Spray Can Art’ di Martha Cooper ed Henry Chalfant sono le prime fonti d’ispirazione, così come le prime pellicole: Wild Style, Beat Street, il documentario Style Wars.

Nel progetto Ephemeral Beauty, la farfalla rappresenta la trasformazione e la rinascita, ma anche la fragilità. Così come il percorso che porta il bruco a diventare farfalla, essa rappresenta il sentiero evolutivo della nostra anima, è il simbolo della trasformazione che porta tutto verso qualcosa di migliore, di magico. Il significato simbolico della farfalla deriva dalla trasformazione che questa creatura compie nel corso del suo breve ciclo di vita; un essere che può muoversi solo strisciando improvvisamente si trasforma, sfoderando ali bellissime con le quali volare via per diventare irraggiungibile.

EXHIBITION’S GALLERY

ABOUT US

Via Palazzuolo 74ar
 50123, Firenze (FI)

ALTRO

Mostra tutti

Exhibitions

The Journey is Everything

Exhibitions

Different Might Be Everything

Exhibitions

Silly Objects

Exhibitions

Prossemica

Exhibitions

Hic et nunc

Exhibitions

The Sign beyond the Signature

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *